X

Accesso utenti autorizzati

22092017 #TeknoGlobal2000 - Tekno Global 2000

Il workshop si è svolto da mercoledì 25 a venerdì 27 maggio 2016 ed è stato articolato nelle seguenti azioni:

  • Allestimento di spazi espositivi.

Sono stati messi a disposizione delle singole start-up appositi spazi espositivi (stand) utilizzati per la promozione dei prodotti e/o servizi offerti (manifesti, locandine, manuali applicativi, ecc.) o per effettuare azioni dimostrative, anche attraverso laboratori temporanei, funzionanti per tutta la durata della manifestazione. Sono stati allestiti anche degli spazi istituzionali.

  • Creazione di spazi per attività di ´b2b matching´.

Sono stati creati degli spazi attrezzati per favorire le attività di ´b2b matching´ fra le start-up, clienti potenziali (altre imprese e pubblica amministrazione), VC (Venture Capitalist) e BA (Business Angels), funzionanti per tutta la durata della manifestazione. Si trattava di uno strumento interattivo per favorire la comunicazione fra tutti i soggetti interessati (startupper, sistema imprenditoriale, mondo accademico, enti ed istituzioni).


PROGRAMMA GENERALE

Mercoledì 25 Maggio: PRIMUM INNOVARE

Incontro-seminario sulle problematiche inerenti le start-up.

Giovedì 26 Maggio: DALL´IDEA ALL´IMPRESA. UNO SBOCCO POSSIBILE

Incontro-seminario dedicato ai giovani e a coloro che sono interessati alla creazione di una start-up innovativa.

Venerdì 27 Maggio: START FOR SMART. NUOVE IMPRESE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Giornata di studio dedicata alle tematiche dell´ambiente (giornata suddivisa in tre sessioni)


L´iniziativa, attuata attraverso la forma tecnica del workshop, era finalizzata alla promozione dell´ecosistema delle start-up innovative in generale e, in particolare, di quelle legate ai settori dello sviluppo sostenibile.

Le start-up innovative, come definite dal DLgs n. 179 del 18/10/2012, artt. da n. 25 a n. 32 (convertito nella Legge n.121/2012), rappresentano un segmento importante e in forte crescita del sistema imprenditoriale.

In Italia sono oltre 5.000 le start-up iscritte nell´apposito Albo istituito presso le Camere di Commercio che si differenziano dalle start-up ordinarie sulla base di precisi requisiti soggettivi e oggettivi.

I comparti di maggiore espansione sono quelli dell´ICT, delle fonti alternative e del risparmio di energia. Su di essi abbiamo concentrato la nostra attenzione, sapendo che sono interconnessi con tutti gli altri settori economici.

Il tema delle smart cities, che abbiamo voluto inserire nel programma del workshop, rappresenta un concentrato di problematiche, aperte a molte soluzioni, ma stimolanti sotto tutti i punti di vista.

Il workshop si inserisce anche nell´alveo delle iniziative tese a colmare il gap esistente fra imprese innovative e imprese non innovative e vuole dare un contributo sostanziale alla diffusione della cultura d´impresa.

I principali obiettivi dell´ iniziativa sono stati:

  • far incontrare le start-up innovative con imprese, pubblica amministrazione, Venture Capitalist (VC) e Business Angel (BA), al fine di portare alla loro conoscenza i prodotti ed i servizi creati e le soluzioni individuate;
  • far dialogare le start-up già costituite per uno scambio reciproco di informazioni e per favorire l´individuazione di possibili forme di collaborazione fra le stesse;
  • promuovere e rafforzare la diffusione della cultura d´impresa, con l´obiettivo d´incoraggiare chi dispone delle idee e competenze di base, in particolare i giovani, a far leva sull´inventiva e sul talento per intraprendere un percorso di avvio di start-up innovative;
  • favorire la cooperazione fra sistema imprenditoriale, mondo accademico e pubblica amministrazione;
  • stimolare la ricerca quella di base, in generale e, nello specifico, quella applicata all´innovazione di prodotto, di processo e organizzativa;
  • affrontare e sviluppare le tematiche dell´ambiente e, in particolare, delle ´smart cities´ nell´ottica delle start-up innovative del settore.