X

Accesso utenti autorizzati

24102017 #FondoUnicoperloSviluppodelMolise - Fondo Unico per lo Sviluppo del Molise

Prenota B2B

STORIA

La disponibilità di capitali aventi un buon equilibrio tra rischio e remunerazione, nonché un serio coinvolgimento degli investitori, figurano tra le risorse chiave che permettono ad una azienda di svilupparsi.

Fin dagli anni ottanta, in particolare in Gran Bretagna ed Olanda, si è potuto constatare che i Business Angels (altrimenti detti investitori privati informali ), giocano un ruolo importante nel senso sopra descritto; essi infatti rivestono un ruolo catalizzatore in materia finanziaria e gestionale e possono stimolare fortemente lo sviluppo delle PMI.

È sulla base di queste considerazioni e nell´intento di favorire il potenziale di questa risorsa sottostimata per il finanziamento degli investimenti delle PMI, che la Commissione Europea ha organizzato a Bruxelles, nel giugno del 1996, la prima Conferenza delle reti europee dei Business Angels.

In quella sede venne deciso di effettuare uno studio approfondito, presentato nel febbraio del 1998. Lo studio ha ricevuto un aiuto finanziario da parte della DG XXIII della Commissione Europea ed è stato realizzato in collaborazione con EURADA (European Association of Development Agencies) e EBN (European Business and Innovation Centre Network).

Nel 1999, si è costituita EBAN (European Business Angels Network), a cui ha aderito anche l´associazione italiana, IBAN, l´indomani della sua costituzione che è avvenuta il 15 marzo 1999.

IBAN inoltre, in qualità di membro fondatore, fa parte del Board of Directors, in rappresentanza dell´Italia a fianco delle altre Associazioni nazionali di Business Angels. Aderiscono a IBAN, associazione supportata dalla Commissione Europea - Direzione Generale Impresa: i BAN territoriali, un gruppo di Business Angels, enti ed istituzioni.


MISSION

Le imprese, in particolare le nuove attività, hanno una crescente difficoltà ad ottenere risorse finanziarie, poiché non sempre sono in grado di apportare le necessarie garanzie. Gli attori del capitale di rischio ritengono che non sempre le idee imprenditoriali riescano a tradursi in progetti d´impresa profittevoli. La rete dei Business Angels fornisce capitale di rischio e strumenti concreti a imprenditori e investitori per costruire imprese vincenti.

A chi può interessare la rete dei Business Angels?

  • Siete nuovi imprenditori?
  • Dirigete già un´azienda o siete manager di grande esperienza?
  • Siete voi che avete creato la vostra impresa?
  • Avete appena venduto la vostra azienda?
  • Siete sensibili al fatto di creare nuove imprese e nuova occupazione?

Se almeno una risposta è affermativa e desiderate investire una parte del vostro patrimonio in una azienda che vi consenta di generare, nel tempo, una buona rivalutazione del vostro capitale ... allora la vostra filosofia è quella di un Business Angel!


Paolo Anselmo - Presidente

Ingegnere; una pluriennale esperienza manageriale in società italiane (Piemonte, Toscana e Lazio) ed europee (Francia, Spagna e Portogallo) nel settore del trasporto aereo; già Direttore Generale dell´Agenzia regionale di sviluppo della Valle d´Aosta e collaboratore della locale CCIAA.

Attivamente presente in sede nazionale e comunitaria in gruppi di lavoro che affrontano tematiche finanziarie e di supporto alle imprese, svolge periodicamente attività di docenza presso Università italiane.

Esperto esterno di alcune Direzioni Generali della Commissione Europea. Dal 2007 al 2013 è stato Presidente di INSME, Associazione aperta a membri internazionali che mira a rafforzare la cooperazione transnazionale e la partnership tra settore pubblico e privato nel campo dell´innovazione e del trasferimento tecnologico alle PMI.

Dal 2013 è Vice Presidente e Tesoriere di ANIMA, Associazione di diritto francese (www.anima.coop) che promuove e coordinale attività di cooperazione tra tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo.